Capitolo9 – L’umiltà è Vittoria (4)

V.E.R.11 (virus, tipologia di vincolo Ego, codice Rosso) il suo antivirus è: Ascolta per comprendere e non per rispondere

Questo virus è un po l’upgrade o il proseguimento di quello precedente.

Sempre collegato all’EGO.

Ti capita mai di parlare con qualcuno e notare che appena la persona respira tra una parola e l’altra tu cerchi di entrare? Si? Ok. Sappi che non lo stai ascoltando.

Ti capita di interpretare le sue parole e addirittura interromperlo mentre parla non prendendoti cura di ciò che ha appena detto e pregiudichi? SI. Lo so è un virus molto comune.

Soprattutto in Italia è molto diffuso.

Quanto ti piace ascoltare la tua voce mentre parli sovrapponendola a quella della persona che sta cercando di comunicare con te? Se sei un venditore sappi che questo è molto deleterio, oltre a renderti antipatico ed orticante creerai il vuoto attorno a te.

Questo perché le persone non sentono empatia ma scintille elettriche.

È molto facile percepire quando una persona non ti ascolta e soprattutto oggi nella Nuova–Era lo è ancora di più.

Ecco un altro esempio calzante: ti è mai capitato che mentre un amico ti sta parlando di qualcosa veramente importante per lui, tu nel frattempo leggi i messaggi nel telefono e hai anche il coraggio di dire: “parla parla che ti sto ascoltando”?

Beh. Forse non sai una cosa. Il nostro cervello è nato per fare una cosa alla volta. Sì, lo so, oggi siamo abituati ad essere multitasking e soprattutto le donne lo fanno ormai in automatico, ma ti voglio far notare una cosa: cosa ti succede se mentre scrivi al pc, ti squilla il cellulare e nel frattempo l’acqua sul fuoco bolle e suona il postino e nel frattempo tuo figlio ti porta una nota da firmare? Non dirmi che il tuo stress non va alle stelle!

Ecco questo proprio perché noi non siamo multitasking di default.

Torniamo ora all’esempio del tuo amico ed invertiamo le parti: ora sei tu che parli a lui di una situazione che ti sta a cuore e nel frattempo egli guarda il telefono e ti dice “parla parla che ti ascolto”.

La cosa ti fa piacere? Non penso proprio. Quindi impara ad ascoltare anche perché se sei un venditore e non ascolti, come fai a trovare la leva del protagonista e se non trovi la leva, come puoi pensare che egli possa comprare qualcosa da te?

Stesso esempio lo possiamo fare in ambito famigliare o amichevole perché come ti ho già detto precedentemente la vendita è una cosa che facciamo dal momento che veniamo alla luce.

Esercitati! È l’unico modo per uscirne illeso, vedrai che la cerchia delle tue amicizie si estenderà all’infinito e diventerai un catalizzatore energetico!!!

Nella precedente puntata abbiamo parlato di: “L’opportunità sei Tu”.

In questa puntata hai imparato:

  1. L’opportunità sei tu
  2. Non avere timore dei “NO”
  3. Non parlare più del necessario, non essere logorroico e monotono
  4. Ascolta per comprendere e non per rispondere

Hai capito che è fondamentale comprendere che l’opportunità sei tu e non l’ipotetico cliente/protagonista. Se fai un semplice calcolo, comprenderai subito che è molto più raro per un ipotetico cliente/protagonista trovare te, che non il contrario. Hai saputo che i “NO” servono a crescere e che comunque sono fisiologici, quindi non occorre temerli, bensì comprendere che sono sempre “NO PER ORA”. Nulla è fermo nell’universo tanto meno il parere delle persone, il fatto di essere flessibili denota anche una certa intelligenza, diversa da chi rimane rigido. Quindi nel caso di una persona che dice NO e che è anche rigida potrai comprendere che quel NO è stato per te una opportunità di non vibrare ad una altezza che non è la tua.

Noi siamo la media delle 5 persone che frequentiamo di più quindi in certi casi i NO ci aiutano a scegliere.

Sarebbe più scomodo dire ad una persona: “tu non sei adatto a lavorare con me”. A tal proposito fissa una consulenza gratuita di 15 minuti con Michela Frisoni per approfondire questo argomento, scrivendo alla email michela.frisoni@gmail.com .

Oggi hai imparato che in una conversazione, sia essa amichevole che di lavoro, non è salutare essere logorroici e monotono e ultimo ma non per importanza impara ad ascoltare per comprendere ciò che il protagonista ti comunica e non ad ascoltare per rispondere!! Soprattutto non smettere di fare gli esercizi quotidiani che ti porteranno alla tua realizzazione personale e professionale.

Ti ricordo che nella prossima puntata che si intitola: “Il rispetto del libero Arbitrio”, capirai come iniziare a costruire il tuo successo partendo da te stesso, con gli strumenti che ti consentiranno di capire come debellare altri virus, veri nemici della tua evoluzione. Sono sicura che questa rubrica abbia soddisfatto le tue esigenze e nella prossima puntata avrai ulteriori strumenti che potranno contribuire alla tua crescita personale. Ti abbraccio.

CONTINUA A LEGGERE »

One comment

Comments are closed.