Capitolo9 – L’umiltà è Vittoria

Ben arrivato alla nona puntata di questa mia rubrica “La vendita quantistica e i 36 virus mentali” (universal mind antivirus).

Sono Michela Frisoni la fondatrice del metodo “QSC®” ( Quantum Selling Coach ) di professione sono la prima Quantum Selling Coacher al mondo e aiuto le persone che lavorano nell’industria del mlm (multi level marketing) a superare i loro limiti e le loro paure frustranti ed amareggianti nel mondo delle vendite multilivello e non.

In questa rubrica spiegherò quali sono le paure che ho codificato con la parola “virus” e ti spiegherò sia quali sono, sia come fare per difenderti da esse e come eliminarle dalla tua vita affinché riuscirai a fluire al meglio verso la tua realizzazione evolutiva.

In questa nona puntata della mia rubrica “LA VENDITA QUANTISTICA E I 36 VIRUS MENTALI”, che si intitola :“L’umiltà è Vittoria”, ti consentirò di capire come entrare immediatamente in empatia con chi vuoi, annullando l’Ego.

Capirai quanto è deleterio in un rapporto di amicizia e nel mondo delle vendite parlare troppo e non ascoltare. È basilare, però, anche comprendere che l’opportunità sei tu e quindi non devi temere i famigerati “NO” che bloccano energeticamente la vendita, sia essa commerciale o in famiglia.

Ecco per questo motivo che i punti salienti dell’argomento di oggi, sono:

  1. L’opportunità sei tu
  2. Non avere timore dei “NO”
  3. Non parlare più del necessario, non essere logorroico e monotono
  4. Ascolta per comprendere e non per rispondere

Nella puntata precedente che si intitola : “L’opportunità sei Tu”, hai appreso come entrare meglio in relazione con te stesso e gli altri tramite la comunicazione empatica. Hai compreso perché è importante creare immediatamente rapport con i nuovi amici. L’importanza di fare un lavoro, anche veloce, ma non sbrigativo, evitando di generalizzare e di fare un interrogatorio.

Passiamo ora alla spiegazione dei 4 virus di oggi:

V.A.R.27 (virus, tipologia di vincolo Autostima, codice Rosso) il suo antivirus è: L’opportunità sei tu

Da oggi si parlerà solo di virus codice rosso. Sono i più difficili da debellare perché legati a situazioni di autostima, ego, rifiuto ecc.

Non ti abbattere se facendo il test che hai trovato sulla pagina FB Michela Frisoni (cliccando sul pulsante TEST QSC) hai notato di avere dei numeri alti nella sezione virus rossi.

Sì, è vero che sono difficili da debellare, ma allo stesso tempo abbiamo anche degli escamotages per surfarli e girar loro attorno per cominciare gli esercizi in maniera indolore.

Il V.A.R. 27 è un virus molto diffuso.

Non vorrei esagerare ma il 90% delle persone ne è affetto, anche io lo ero.

Oggi l’ho debellato definitivamente ma pagando con la sofferenza e tempo.

Pensa che fortuna hai tu che potrai lavorarci direttamente avendo l’anti-virus già aggiornato!

Qui si va a lavorare sull’autostima e sulla famosa storia vittima/carnefice.

Questa è una cosa che ormai conosco molto bene perché ci sono passata attraverso per anni senza vederla, poi miracolosamente ho cominciato a riconoscerla prima negli altri e poi su di me e ho lavorato tantissimo per farne una virtù.

Lo sapevi che il vero carnefice è la vittima?

Si è proprio cosi. Sempre per un discorso duale, di vecchio mondo e anche di errato utilizzo dell’energia, è proprio cosi. Quando tu pensi di non valere abbastanza, ti metti sempre in una situazione di inferiorità (vittima) e automaticamente ti mangiano (carnefice).

Nel mondo commerciale questo è un virus molto noto perché la persona che esce di casa con l’intenzione di andare a vendere pensa già che l’opportunità sia l’ipotetico cliente protagonista, ma tu non devi dimenticare di essere il regista.

Se non sei innamorato di ciò che vendi parti ancora più svantaggiato, ma a volte si riesce a rovinare tutto anche se sei pienamente convinto che il tuo prodotto sia il top.

Quindi la difficoltà del gioco aumenta perché è come se la soluzione sia sotto vari strati di cipolla. Infatti prima ti innamori di ciò che vendi, poi però devi andare a lavorare sulla convinzione che l’opportunità sei tu.

Come? Facciamo due conti semplici.

Se tu lavori per una azienda e questa azienda ha un prodotto fantastico e solo tu e pochi altri lo hanno, cosa è più facile; trovare qualcuno che non lo conosce o trovare qualcuno che lo commercializza? Oppure se tu hai l’elisir di eterna giovinezza e siete in mille al mondo ad averlo, è più facile per voi mille trovare gli altri 7,5 miliardi di esseri umani che ne hanno bisogno o per loro trovare voi mille?

Comprendi che l’opportunità sei tu?

Invece di pensare che il tuo cliente sia la tua unica possibilità, comincia a pensare che se lui ti dice di no o ti snobba ha perso una vera e propria opportunità, perché è di questo che si tratta.

CONTINUA A LEGGERE »

One comment

Comments are closed.