Capitolo7 – Prenditi cura di ciò che ami

Ben arrivato alla settima puntata di questa mia rubrica “La vendita quantistica e i 36 virus mentali” (universal mind antivirus).

Sono Michela Frisoni la fondatrice del metodo “QSC®” (Quantum Selling Coach) di professione sono la prima Quantum Selling Coacher al mondo e aiuto le persone che lavorano nell’industria del mlm (multi level marketing) a superare i loro limiti e le loro paure frustranti ed amareggianti nel mondo delle vendite multilivello e non.

In questa rubrica spiegherò quali sono le paure che ho codificato con la parola “virus” e ti spiegherò sia quali sono, sia come fare per difenderti da esse e come eliminarle dalla tua vita affinché riuscirai a fluire al meglio verso la tua realizzazione evolutiva.

In questa settima puntata della mia rubrica “LA VENDITA QUANTISTICA E I 36 VIRUS MENTALI”, che si intitola “Prenditi cura di ciò che ami”, vedrai perché alcune persone conseguono i propri obiettivi ed altri non ci riescono. Capirai come riconoscere quello strano movimento interiore di quando qualcuno ti invalida, di quando ti vengono dati consigli o suggerimenti e soprattutto quando ti propongono qualcosa, con la consapevolezza che quel rancore e rabbia che senti tu, lo sentono anche le altre persone quando fai tu questi errori.

Ed ecco per questo motivo che i punti salienti dell’argomento di oggi sono:

  1. Sempre aggiungere, mai invalidare
  2. Non dare consigli
  3. Non proporre

Nella puntata precedente che si intitola: “L’importanza dell’autorevolezza”, hai compreso perché è importante conoscere il mondo delle frequenze e come gestirle; hai imparato perché è importante l’emozione nella vendita e che ruolo ricopre il tempismo e il ritmo senza perdere il Focus. Facendo le domande giuste, senza paura e con emozione, con una motivazione che ti fa vibrare alto nel giusto tempismo e ritmo.

Passiamo ora alla spiegazione dei 3 virus di oggi:

V.C.G.26 (virus, tipologia di vincolo Capo, codice Giallo) il suo antivirus è: Sempre aggiungere, mai invalidare

Le tipologie di virus di oggi hanno tutte e tre dinamiche legate alla comunicazione empatica.

Questo virus rientra nella categoria “CAPO”. Ti capita spesso di trovarti a parlare con un ipotetico cliente o amico e non essere totalmente in accordo con le sue idee? Ti è mai capitato di rispondere: “FORSE NON HAI CAPITO.” Oppure: “TU NON CAPISCI” oppure: “LA TUA MACCHINA È PiÙ BRUTTA DELLA MIA” e così via all’infinito.

Pensa che ogni volta che dissenti in questa maniera tu hai perso. Potrai riuscire a portare a casa il fatto di aver ricevuto la ragione ma hai sicuramente perso un ipotetico protagonista e con il tempo anche un amico.

Sai che ci sono in comunicazione dei vocaboli detti “KILLERS COMUNICATIVI”, a volte basta una semplice parola per uccidere un Essere. A volte bastano due semplici ingenue letterine per perdere tutto. Sei veramente disposto a perdere tutto per così poco?

Per esempio: ti è mai capitato di parlare con una persona, che magari si reputa più saggia di te, che ogni qualvolta tu parli di un tuo progetto ti dice: “SI BELLISSIMO QUESTO PROGETTO, VERAMENTE INTERESSANTE, MA…”, “HAI AVUTO UNA GRANDE INTUIZIONE PERÒ…”. Prova solo ad immaginare la scena e ascolta cosa dice il corpo.

Se non menti a te stesso percepirai una sensazione come di una spada che ti conficca nello stomaco alla stessa velocità della parola “MA” o “PERO”, vero?

Fintanto che il tuo interlocutore parla nella prima parte del discorso tu cominci a sentire la tua energia salire in alto e improvvisamente come senti le fatidiche parole “MA e PERÒ” arriva la pugnalata diretta in corpo. Vero? Vero o no? Questo perché?

Come ho ripetuto più volte in questa rubrica e come dicono tanti formatori ormai: “il corpo parla e spesso urla”.

Cosa succede in questo tipo di conversazione?

La prima parte viene messa per addolcire la pillola ma sappi che la magica parolina “ma” o “però” annulla tutto ciò che hai appena detto anzi lo disconferma e conferma il contrario.

Quante volte, anche tu, hai utilizzato questo tipo di comunicazione? Sii sincero, ne sono certa che lo hai fatto, l’ammissione di fragilità è una delle più potenti chiavi della persuasione.

Se ti lasci fluire alla verità potrò darti un grande aiuto altrimenti tutte le mie parole e il tuo tempo nell’ascoltarle saranno vani.

Come fare per ovviare a questo e trasformare in magia tutte le tue future conversazioni, sia amichevoli, che di business?

Innanzi tutto cerca di non rispondere di getto e cerca di comprendere il significato di ciò che il tuo interlocutore vuole comunicarti, seconda cosa “AGGIUNGI!!”. Il risultato che ne avrai sarà un vero e proprio miracolo e nemmeno tu potrai credere ai tuoi occhi. Ti faccio un esempio per poter cominciare ad esercitarti.

Eccolo: “Si Mario hai ragione ciò che mi stai dicendo è veramente interessante, aggiungo anche che…”. Ora prova ad immaginare la scena opposta.

Tu che parli con un amico e sei tutto contento per una bella idea che hai avuto ed il tuo amico ti risponde cosi: “Grandissima idea Carlo, oltre ad essere grandiosa aggiungerei anche…”. Analizza ora che dice il corpo, la vibrazione è rimasta tale e quale vero? Anzi forse si è amplificata ulteriormente vero? Era così difficile? Tutto ciò di cui ti parlo non è pura teoria, ma la mia esperienza i miei studi e la mia vita e non parlo MAI per sentito dire ma sempre per esperienza personale.

Ti rendi conto che oggi non funzioniamo più solo perché non sappiamo comunicare? Detto questo, da oggi sei pronto ad aggiungere e mai più invalidare? Se si vedrai la tua vita trasformarsi in meglio in maniera esponenziale.

CONTINUA A LEGGERE »