Capitolo4 – Comincia la sfida (2)

2) V.S.G 25 (virus, tipologia di vincolo sociale, codice giallo) il suo antivirus è: “abbi un atteggiamento positivo”

Attenzione !!! A volte si tende a confondere la parola “atteggiamento positivo”, con la parola “euforia”.

Già qui ti ho detto tutto. Ora il problema non è vederlo questo virus, ma debellarlo.

Questo tipo di vincolo sociale non è semplice da annullare per due motivi.

Il primo è il seguente: ci sono persone che sono pessimisti di natura, persone che vivono nel dubbio e nel passato. Queste persone, quelle che guardano sempre in dietro, fanno molta fatica ad essere positivi, perché?

La loro attenzione è tutta rivolta al passato, è rivolta a tutto ciò che hanno sbagliato o che non hanno osato fare. Persone piene di rimorsi o rimpianti, se vivi nel passato tendenzialmente non sei “pro vita”, se vivi nel passato non puoi essere un entusiasta, al massimo, con un grande sforzo puoi essere euforico, ma non altro, perché se vivi nel passato sei come il passato: energeticamente già morto.

Ci sono poi quelli che sono proiettati nel futuro, quelli che vivono di speranze e quindi sempre euforici-ansiosi, anche questo non vuol dire essere entusiasti o positivi. Se vivi proiettato nel futuro sei come il futuro, non esisti.

Il saggio è colui che ritrova se stesso, colui che torna a sé nel qui ed ora.

Nel momento presente non esiste ansia o depressione, ma solo voglia di vivere, voglia di fare, voglia di agire e di essere propositivi.

Entusiasmo significa “Dio dentro” e la persona positiva, non ha bisogno di saltare sui tavoli o fare risate forzate o falsi sorrisi.

L’essere positivo è una persona che attira gli altri a se con il suo atteggiamento, con il suo riuscire a trasformare ogni problema in motivo di crescita. L’essere positivo è colui che evolve e che ti fa evolvere solo guidando con l’esempio.

Esercitati, già da ora, a riconoscere ed apprezzare tutte le cose belle che ti accadono e allo stesso tempo, allenati a diventare un mago, cioè a trasformare tutte le cose, apparentemente brutte o noiose che ti accadono, in motivi di crescita e soprattutto, ultimo non per importanza: “impara a ringraziare tutto ciò che ti fa male, perché grazie a quella situazione sei riuscito a vedere il tuo limite”.

Grazie a quella specifica persona e a quello specifico comportamento tu sei riuscito anche oggi a fare quel piccolo passo verso la tua evoluzione. So che questo è un concetto molto difficile da comprendere, ma è il flusso nuovo, il nuovo paradigma.

CONTINUA A LEGGERE »